Fatti Curiosi

Sessantottomila euro per l’Abruzzo

Data : 10/09/2009

  • Text size
Un grande cuore per l’Abruzzo
Un grande cuore per l’Abruzzo
  • L’ANNUNCIO dei 68mila euro raccolti, provento dei 5mila biglietti venduti, e devoluti a favore della popolazione terremotata d’Abuzzo, è arrivato anticipando l’ingresso in campo delle squadre per il secondo tempo e ha decretato, di fatto, il successo della manifestazione “Un grande cuore per l’Abruzzo”, fortemente voluta da Jarno Trulli e messa in scena mercoledi sera (9.9.09, come recita lo slogan) allo stadio Brianteo dalla Nazionale Piloti e da Brianza Cuore Sport.

E il cuore della Brianza si è davvero aperto alla solidarietà verso la gente d’Abruzzo; lo ha fatto riuscendo nell’impresa di rivitalizzare la “cattedrale” sportiva monzese anche nei settori dormienti (i distinti, opposti alla tribuna centrale, hanno accolto i fans delle Scuderie Ferrari Club) e offrendo un colpo d’occhio piacevole e inusuale dell’impianto.

Il bordo campo è “off-limits” per la stampa, così la solidarietà vista dall’alto perde la fisicità dell’emozione sincera di Jarno, cuore d’Abruzzo, e vive lo scorrere di un film già visto, con interpreti annunciati (gli assi del motore, orfani di Schumacher Fisichella, impegnati a Maranello) e immancabili comparse (Greggio con i piloti, il giudice Calabrò nel team delle Scuderie Ferrari). Il parterre è celebrato dal presidente della Provincia Dario Allevi, e dal sindaco Marco Mariani; così “Monza Più” prende il via e riceve la benedizione di Giorgio Beghella Bartoli, direttore tecnico dell’Autodromo.

Trulli è l’anima della serata; alle 18,30 è già sulle tribune per foto e autografi con i ragazzi della Rappresentativa d’Abruzzo di Giulianova; alle 19 premia gli Allievi Nazionali dell’Inter, vincitori del torneo giovanile; alle 20 è in maglia da gioco, la sua numero 6, ma, prima del calcio d’inizio, vuole sul palco gli amici brianzoli (gli imprenditori Beppe Malegori e Giancarlo Sangalli su tutti) che «hanno reso possibile questo evento.

Monza - ha ricordato Trulli - non diventa protagonista solo in occasione del GP perché il cuore brianzolo non è secondo a nessuno in solidarietà. Io l’abruzzese più famoso? Non scherziamo! Vi dice niente Gabriele D’Annunzio?». La speranza non trema, racconta invece il giornalista e autore Silvio Sarta interpretando la poesia “La Speranza”, tratta dallo spettacolo teatrale “Radon 222 - La storia che non si deve raccontare” sulla presunta “prevedibilità” del sisma d’Abruzzo.

Il pubblico applaude e capisce. Il chitarrista bergamasco Fabrizio Frigeni si esibisce con la chitarra personalizzata per l’occasione da un’azienda giapponese; a fine partita sarà firmata dai protagonisti e messa all’asta. Nell’intervallo sfilano il Monza Brianza 1912 e l’Hockey (su ghiaccio) Milano Rossoblu. La partita fila via che è un piacere con i Ferrari Club che, verso la fine, provano la rimonta in 12. Dura poco. Anche perchè la Nazionale Piloti ha messo al sicuro il risultato: doppietta di Seb Vettel (velocissimo anche sui tacchetti) e rete del motociclista lecchese Gianola; gol della bandiera del fan ferrarista Galeazzi.

foto by http://www.flickr.com/photos/alicemastroianni/